Warning: A non-numeric value encountered in /nfs/c04/h01/mnt/164028/domains/soinsociety.org/html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5752

MILANO EXPO  – 3 OTTOBRE 2015

 

NEL PADIGLIONE EUROPA  

LE INNOVAZIONI SOCIALI

 RIDISEGNANO LE POLITICHE … INDUSTRIALI

 

RAMU DAMODARANDirettore, Segretariato delle Nazioni Unite per Academic Impact, ANTONIO TAIANI – Vice Presidente  Parlamento Europeo, BEPPE GHISOLFI  – Vicepresidente ABI, ANNA AMATI –  Vicepresidente di  Meta Group gruppo internazionale  dedicato alla creazione e all’accelerazione delle imprese knowledge intensive e HOST del GEC 2015 (Global Entrepreneuship Congress) promosso dalla Kauffman Foundation, CLAUDIO BERRETTIDirettore Generale di  Tamburi Investment Partners S.p.A. – Partner del nuovo TAG di 8.500 metri a Milano, ANDREA COSTA – Responsabile Progetto Expo 2015 di Telecom Italia e il piano SMART CITY : Modello di  Innovazione e Governance e poi  imprese, esperti nazionali ed internazionali, ricercatori, istituzioni, social innovator: oltre 25 speakers si riuniscono a Milano per la seconda edizione del summit strategico delle innovazioni sociali.  Introduzione   ai lavori a cura di FABRIZIO SPADARappresentanza in Italia della Commissione europea e capo della Rappresentanza Regionale.   

 

.Verranno presentate la  piattaforme di CO-SVILUPPO in ottica  SMART WORK e l’ACADEMY

a supporto delle Innovazioni e modelli che rispondano anche al Social Progress Index (SPI)

  e verrà consegnato l’Award 2015

per la cultura d’impresa – del territorio e del linguaggio artistico

 

Roma, 28 settembre 2015 – Enti internazionali, imprese, organizzazioni ed esperti internazionali, istituzioni, centri di ricerca, start up, visionari, studenti e cittadini, si confronteranno il 3 ottobre prossimo, per il più grande Summit strategico delle Innovazioni Sociali “Social Innovations Around – Idee alla luce del sole”, organizzato da SIS (Social Innovation Society), nel Padiglione Europa – EXPO di Milano. La seconda edizione di questo Appuntamento internazionale – organizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea – Uff. di Milano accende i riflettori sui temi lavoro e crescita ampliando e superando il concetto delle Innovazioni Sociali che da voce del  terzo settore diventa espressione di  nuovi modelli culturali e quindi sociali ed economici profit la cui crescita e sviluppo richiede l’evoluzione delle stesse politiche di Innovazione e Politica Industriale.

 

Il passaggio da un modello economico postindustriale – ha detto la Presidente di SIS, Simonetta Cavalieri – a uno ancor più enfatizzato dalla politica europea sull’economia della conoscenza predispone a un nuovo modello di crescita e competitività basato sulla ricerca e sullo sviluppo di proprietà intellettuale, di brevetti, nuovi materiali e anche, inevitabilmente, nuovi modelli di business.

 

Questo genera nuovi rapporti, tra imprese e centri di ricerca, tra imprese e cittadini, tra imprese e lavoro, per citare alcuni esempi, che possono portare  a nuovi conflitti o essere abilitanti per nuove opportunità.

Che bisogni sociali crea questo scenario e che risposta diamo su questi temi?

 

Questo è il lavoro di SIS e il senso di Social Innovations Around – un percorso che fa sedere ad un solo tavolo tutti gli stakeholder: imprese, associazioni di categoria e non, enti, istituzioni, studenti, cittadini per apprendere e utilizzare gli strumenti di cui disponiamo, evidenziando ai diretti interlocutori gli aspetti e le Policy  della società  che chiedono di essere reinventati oltre a sollecitare e sostenere risposte imprenditoriali a tali esigenze.

 

Il programma, fitto di incontri,è parte di un format unico che pone al centro del percorso la selezione di modelli di sviluppo con forti connotazioni culturali (Cultura di impresa, del territorio e del linguaggio artistico) e quindi sociali ed economiche

 

In questa seconda edizione si presentano le  piattaforme di CO-SVILUPPO in ottica  SMART WORK e ACADEMY aggiudicatarie del bando sulla Social Innovation 2014 della Regione Lazio “Innovazione Sostantivo Femminile” con un piano dedicato all’integrazione di persone e community  e si premia la cultura d’impresa, del territorio e del linguaggio artistico quale strumento di evoluzione culturale sociale ed economica.

Una giuria di esperti ha valutato i 160 progetti e il  3 ottobre saranno  presentati i finalisti e premiati i tre migliori Progetti già realizzati nell’ambito del fare impresa sul tema FOOD, nella valorizzazione del territorio sul tema SMART CITIES e del linguaggio artistico sul tema BELLEZZA e DESIGN. La presentazione dei finalisti sarà a cura dei progetti Vincitori del SIAward 2014 e la premiazione rispetto all’AWARD 2014 vedrà l’introduzione di un nuovo step: il piano Mentorship di Imprenditori / Aziende con forti connotazioni culturali dedicato ai Vincitori dell’AWARD  2015.

 

Tra le highlights di Social Innovation Around   la kermesse, tra gli oltre 25 speakers nazionali ed internazionali, vedrà tra gli altri  la partecipazione del Segretario Ramu Damodaranche presenterà i 10 Principi dell’ONU e la declinazione internazionale con l’Academic Impact, di  Raffaele Brancati di MET economia che traccerà la Mappa delle Aziende italiane in Movimento  e si presenteranno le prime proposte alle sollecitazioni della Società Civile così come auspicato anche da Ignazio Visco, il governatore di Bankitalia, che parlando al Forum del libro di Bari ha lanciato un appello sia per rilanciare la scuola e l’università italiana e contrastare l’«analfabetismo funzionale» sia  per elaborare  una risposta di sistema: delle famiglie, della scuola, della politica, del settore produttivo che esprime troppo spesso un basso livello di domanda di lavoro qualificato. «Il capitale umano – ha sottolineato Visco –è il perno del nostro ragionamento. Per il sistema produttivo un capitale umano adeguato facilita l’adozione e lo sviluppo di nuove tecnologie, costituendo un volano per l’innovazione e quindi per la crescita economica e l’occupazione». Quanto investe oggi l’Italia in questo capitale? Poco! Solo sopra al 4% del Pil, contro l’11% degli Stati Uniti. Come ha sottolineato, il governatore Visco bisogna invertire la rotta: «Perché i benefici del capitale umano non si esauriscono con quelli di natura materiale: più istruiti si vive meglio e più a lungo». L’Appuntamento avrà il suo momento clou  proprio con le sessioni sulle nuove sfide poste dalle Innovazioni Sociali all’evoluzione delle Politiche Paese ed Europee. Si parte con   Francesca Perri – IP Department dello Studio Tonucci & Partners  impegnati con SIS  nell’analisi del nuovo significato che  assume il Diritto di Proprietà Intellettuale nell’era della co-creazione e  si prosegue con il panel su Politica Investimenti Economici e Persone con  Meta Group, Tamburi Investments, Unipol Banca, Banca Prossima, Fondazione UMANAMENTE di Allianz Consob Key2People e ABI, dedicato al cambio di paradigma del sistema investimenti e stato patrimoniale che  come ha ricordato il numero uno di palazzo Koch citando Benjamin Franklin  – «Il rendimento dell’investimento in conoscenza è più alto di quello di ogni altro investimento. E’ la radice del progresso umano e sociale, la condizione per lo sviluppo economico». Per cui la chiave dell’Italia per ritrovare la forza di crescere e competere sui mercati globali,  ha  evidenziato il governatore, sta tutta nella capacità di investire in «capitale umano». Quanto gli attori che supportano gli investimenti  sono pronti  a recepire questi nuovi modelli strategici?  Quanto lo sono le aziende?  Quali le basi minime?  Il Vicepresidente di ABI  – Beppe Ghisolfi – in partenza per  Washington al Congresso mondiale delle Casse di risparmio in cui rappresenterà l’ACRI  –  anticipa il suo pensiero «Occorre rendere i cittadini più consapevoli diffondendo l’educazione finanziaria a partire dalla Scuola. Spero altresì che la nuova Dirigenza Rai si attivi per una programmazione in proposito ».

SIAround 2015 concluderà la visione strategica delle Innovazioni Sociali sulla necessaria evoluzione integrata delle Politiche Paese  includendo nella discussione la terza Politica: la Politica Industriale in un talk tra Accademia e Privato con la Prof.ssa Maria Letizia Giorgetti dell’Università Statale di Milano e Roberto Crapelli Managing Director di Roland Berger che ha curato l’analisi sulla Politica industriale per il Ministero dello Sviluppo Economico.

 

Per restare costantemente aggiornati:

http://www.socialinnovationaround.com                  

https://www.facebook.com/siaround

https://twitter.com/siAround

 

Promosso e organizzato da:

 

SIS – Social Innovation Society – www.soinsociety.org – è un’associazione nata, dopo riflessione e studio da parte dei soci fondatori, coerentemente con il percorso intrapreso dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea, per promuovere lo sviluppo delle Innovazioni Sociali partendo dall’ Italia e supportando coloro che vogliono impegnarsi nella realizzazione di risposte imprenditoriali attraverso modelli, progetti ed idee che conducano alla trasformazione dell’idea tradizionale di Valore in nuovo principio di Valore Sostenibile. Social Innovation Society sostiene questo cambiamento attraverso la ricerca e il sostegno delle idee presentate da cittadini, imprese, istituzioni ed enti, rendendo possibile la transizione dal concetto al progetto.

Per maggiori informazioni: Ufficio stampa Social Innovations Around

Daniela Condò

mob.: +39 335 200 550

uff.:    +39 0685800315

mail.:  ufficiostampa@soinsociety.org

condo.daniela@gmail.com

Vai alla barra degli strumenti